La fata e il vulcano

copertina libro 2

Il ventennale di FATA ha dato alla luce un altro traguardo significativo, la pubblicazione della fiaba “La fata e il vulcano” di Veronica Dossena.

Veronica comincia a lavorare presso FATA ONLUS prima come educatrice e, successivamente, come coordinatrice di Spazio Neutro, infine nel settore della raccolta fondi e della gestione e sviluppo. Da sempre in cerca di un linguaggio per capire i bambini e spiegare agli adulti la realtà di FATA e il lavoro educativo su cui si basa, ha pensato a questo piccolo racconto magico che dà voce alle storie di chi ogni giorno è accolto in FATA, bambini e ragazzi con tante paure, con tanti sogni, con grossi vulcani scuri alle spalle, ma da cui sono in grado di far nascere splendidi fiori.

“La fata e il vulcano” è un libro che parla ai più piccoli attraverso il magico personaggio di fata Datta che, con amore e pazienza, accoglie e aiuta tutti i piccoli animali della fiaba, ma che vuole rivolgersi anche agli adulti, per svelare loro un mondo sconosciuto e spesso difficile come quello di una comunità di minori, un luogo dove è possibile trasformare paure e difficoltà in rimedi e soluzioni.

 

È possibile acquistare il libro in formato digitale sul sito Internet www.Eriksonlive.it o in formato cartaceo scrivendo a live@erikson.it o contattando direttamente l’autrice a info@fataolus.org

 

Avvicinare i bambini alla lettura: errori da evitare

Avvicinare i bambini alla lettura errori da evitare

 

Abbiamo detto che spesso gli adulti tendono a commettere degli sbagli che, involontariamente, portano i bambini ad allontanarsi dal piacere della lettura. In particolare, quali sono gli errori più comuni?

 

  • Avere libri sbagliati, nonché inadatti all’età del giovane lettore o incapaci di soddisfare i loro interessi.
  • Avere pochi libri: la quantità di libri presenti in casa e in cameretta incoraggia a leggere.
  • Leggere solo ai bambini più piccoli: un errore comune è quello di smettere di condividere il momento della lettura con i bambini una volta che essi hanno imparato a leggere da soli.
  • Non lasciare che i bambini scelgano quali libri leggere.
  • Trasformare la lettura in una punizione. Non c’è nulla di meno efficace che usare la lettura come strumento per mettere il bambino in punizione. Al contrario, una buona idea potrebbe essere quella di rendere un libro una ricompensa.
  • Non leggere. Gli adulti, anche nella lettura, devono essere un esempio; se i bambini si abituano a vedere adulti che leggono regolarmente tenderanno ad imitarli.

LETTORI NON SI NASCE, SI DIVENTA!

Lettori non si nasce si diventa

Spesso si pensa che la lettura sia una passione innata ma in realtà, nella maggior parte dei casi, è un piacere che va coltivato poco alla volta fin da piccoli attraverso un incoraggiamento costante.

Tuttavia, non di rado, sono proprio gli adulti a commettere ingenuamente degli errori che portano i bambini ad allontanarsi dalla lettura. Ecco perché, per capire come e quando avvicinare i futuri lettori a quel magico strumento che è un libro, è molto utile avere bene a mente i 10 consigli del progetto Nati per leggere, promosso dall’Associazione Culturale Pediatri , l’Associazione Italiana Biblioteche e il Centro per la Salute del Bambino ONLUS.

 

  1. Riservare alla lettura un momento particolarmente tranquillo della giornata, ad esempio prima del sonnellino o della nanna: bastano pochi minuti ogni giorno.
  2. Scegliere un luogo confortevole dove sedersi ed eliminare le altre fonti di distrazione (televisione, radio, stereo…).
  3. Tenere in mano il libro in modo che il bambino possa vedere le pagine chiaramente.
  4. Prima di iniziare a leggere, mostrare la copertina e parlare brevemente del contenuto del libro (“Questa è la storia del leone fifone…”).
  5. Leggere con partecipazione, creando le voci dei personaggi e usando la mimica per raccontare la storia. L’ideale è variare più volte il ritmo di lettura (da lento a veloce e viceversa).
  6. Indicare al bambino le figure; quando sarà più grande, farle indicare a lui e lasciargli girare le pagine da solo.
  7. Dopo i due anni, fare al bambino delle domande durante la lettura (“Cosa pensi che succederà ora?”) e invitarlo a porne altre liberamente.
  8. Dai 3 anni, si può chiedere al bambino di raccontare la storia dopo averla letta.
  9. Lasciare sempre scegliere i libri da leggere al bambino, anche se chiede sempre gli stessi.
  10. Portarlo spesso in biblioteca, dove troverà un luogo accogliente e una vasta scelta di libri.

Un aquilone in volo da vent’anni

Perché Fata da vent’anni lavora con passione,

perché Fata ha ospitato più di duecento tra ragazzi e bambini,

perché in questi vent’anni ha affiancato bambini e genitori nel suo Spazio Neutro Il Gomitolo,

perché ha aiutato i suoi ospiti e esterni con il servizio di psicologia lo Scrigno,

perché ha sostenuto nuove famiglie affidatarie con il Servizio affidi A braccia aperte,

perché si è aperta sul territorio per favorire l’inclusione sociale con il Mappamondo…

 

perché Fata in vent’anni c’è sempre stata a sostegno dell’infanzia in difficoltà…

 

e soprattutto perchè sono solo i primi venti…

 

Un aquilone in volo da vent'anni

Banco per l’infanzia – 25 e 26 maggio

Anche quest’anno partecipiamo all’iniziativa Banco per l’infanzia organizzata dalla Fondazione Mission Bambini.

Con noi, come l’anno scorso, il negozio BimboStore di Cesano Boscone.

Il Banco per l’infanzia è stato lanciato per la prima volta nel 2014 sulla scia di analoghe esperienze di successo nel settore alimentare e farmaceutico. E’ la prima raccolta nazionale di prodotti per la prima infanzia (ad esempio: pannolini, biberon, asciugamani, copertine, vestiti, piattini, bicchieri) pensata per dare un aiuto concreto a tanti bambini che frequentano gli asili nido o risiedono in comunità educative nel nostro Paese.
Gli obiettivi dell’iniziativa sono:
•raccogliere prodotti utili per asili e strutture per la prima infanzia, identificati con chiarezza e trasparenza da Mission Bambini
•dare a tutti l’opportunità di aiutare in modo concreto i bambini bisognosi che vivono vicino a noi, nel nostro quartiere o nella nostra città.

L’anno scorso chi ha scelto di acquistare prodotti da donare a FATA ci ha dato davvero un enorme aiuto.

Speriamo che, insieme, anche quest’anno possiamo raggiungere un grande risultato!

Vi aspettiamo numerosi sabato 25 e domenica 26 maggio nel negozio BimboStore in Via Benedetto Croce 13 a Cesano Boscone.

bimbo store

Diversificando il divertimento – Laboratorio di balli afro per ragazzi 12-18 anni

Vi invitiamo al secondo evento di “Diversificando il divertimento”, organizzato da Il Mappamondo, venerdì 31 maggio alle 16.00 presso la sede de Il Mappamondo in Via delle Forze Armate 212, Milano.

Verrà realizzato nuovamente il laboratorio di balli afro, ma questa volta sarà dedicato ai ragazzi più grandi tra i 12 e i 18 anni.

Vi aspettiamo numerosi!

 

Diversificando il divertimento - laboratori di balli afro per ragazzi

Donne insieme – Il conflitto di coppia

Vi invitiamo al secondo incontro di “Donne insieme” venerdì 24 maggio alle 18.00 presso la sede de Il Mappamondo in Via delle Forze Armate 212, Milano.

Il tema dell’incontro sarà il conflitto di coppia.

 

 

Vi aspettiamo numerosi!

Donne insieme - Il conflitto di coppia

 

A metà strada

Vi invitiamo a “A metà strada”: il primo evento de Il Mappamondo dedicato sia a donne che a uomini per imparare l’uno dall’altro attraverso il confronto.

L’incontro si terrà Venerdì 10 maggio alle 18.00 presso la sede de Il Mappamondo in Via delle Forze Armate 212, Milano.

Vi aspettiamo numerosi!

 

incontri uomini + donne

 

DIVERSIFICANDO IL DIVERTIMENTO – Laboratorio di balli afro per bambini 6-12 anni

Vi invitiamo a “Diversificando il divertimento”: il primo evento de Il Mappamondo dedicato ai minori che si terrà martedì 30 aprile presso la sede de Il Mappamondo in Via delle Forze Armate 212, Milano.

L’incontro sarà dedicato ad un laboratorio di balli afro per bambini tra i 6 e i 12 anni.

Vi aspettiamo numerosi!

Diversificando il divertimento - laboratori di balli afro per bambini

Associazione FA.T.A. Onlus con riconoscimento giuridico dalla Regione Lombardia
Sede legale - piazza San Giovanni Battista, 2 20090 Cesano Boscone (MI) - PI 05914770960 / CF 97241300157