Comunità educative

_MG_0785

In FATA ci sono tre comunità educative, servizi residenziali che offrono ospitalità a minori di età compresa tra 0 e 18 anni che si sono venuti a trovare in situazioni di grave trascuratezza, di abbandono o sono stati oggetto di maltrattamenti o vittime di reati tali da richiedere il loro allontanamento dal nucleo familiare (su disposizione del Tribunale per i Minori).

Le Comunità di FATA garantiscono la progettazione e l’attivazione non solo di interventi di protezione del minore ma anche di percorsi educativi individualizzati con obiettivi a lungo termine, al di fuori del contesto comunitario. FATA si preoccupa di accogliere e offrire ai minori un ambiente di vita e di relazioni sereno e soddisfacente, che permetta loro di aprirsi, di rielaborare esperienze passate a partire da un presente con persone di riferimento su cui poter contare.

Queste le tre comunità di FATA:

  • EOS, comunità educativa per minori maschi e femmine da 0 a 11 anni, specializzata nella ricostruzione e nel recupero della capacità di attaccamento.
  • EOS2, comunità educativa per minori maschi e femmine da 10 a 14 anni, specializzata nella cura e nel trattamento delle vittime di abusi sessuali e delle varie forme di maltrattamento.
  • FATADO, comunità educativa per ragazze da 15 a 18 anni, specializzata nella cura e nel trattamento delle vittime di abusi sessuali e delle varie forme di maltrattamento.

Equipe

  • Coordinatore
  • Educatori (il cui numero varia in relazione al numero e all’età degli ospiti, nel rispetto delle indicazioni di legge)
  • Psicologo Supervisore: attraverso un incontro mensile di 2 ore, supervisiona l’equipe nella gestione dei casi più complessi o delle dinamiche e problematiche del gruppo di lavoro
  • Governante della casa (nella Comunità EOS, oltre alla Governante, è presente anche una Cuoca)
  • Volontari: attentamente valutati e supervisionati dal Responsabile Volontariato e dal Coordinatore della Comunità, affiancano i minori nella vita quotidiana (specialmente nelle attività di dopo-scuola e tempo libero). Prima di essere introdotti in Comunità, i volontari seguono un breve percorso di formazione e, successivamente, partecipano ad incontri di aggiornamento organizzati da Fata una volta all’anno.